Non siamo stati ascoltati

Alcune considerazioni in merito alla questione della nomina diretta degli scrutatori da parte della commissione elettorale.

Il Meetup Amici di Beppe Grillo Angri – Movimento 5 Stelle prende atto che la propria proposta di adottare una corsia preferenziale tra coloro che versano in condizioni disagiate è stata ignorata. A questo punto è dovuta, da parte dei consiglieri facenti parte della commissione, una spiegazione dei motivi che hanno determinato la loro scelta, tanto per non dare adito a chi pensa che alla base ci sia solo la filosofia “a chi figli e a chi figliastri” o logiche spartitorie.

E’ dovuta, parimenti, una spiegazione dell’assordante silenzio sull’argomento da parte di alcuni partiti politici tradizionali, specie di coloro che sono seduti all’opposizione.

Il ruolo di pubblico ufficiale dello scrutatore, che richiede alcune capacità di base, non va svilito né ridotto ad un mezzo per attuare una politica assistenziale. Tuttavia nella nostra città ci sono migliaia di diplomati e laureati disoccupati con famiglie in difficoltà economiche, in grado di svolgere egregiamente questo ruolo. Contemperare l’esigenza di professionalità e serietà con quella di erogare un piccolo contributo economico, garantendo una rotazione tra gli aspiranti, sarebbe stato possibile.

Per quanto riguarda tutti coloro che si sono sentiti “deufradati” dalla scelta della commissione, ricordiamo che lo spirito del Movimento 5 Stelle vuole che le battaglie per i diritti sui quali si crede vadano combattute in prima persona ed in prima linea, altrimenti mai nulla cambierà. Noi del Movimento possiamo farci portavoce  e sostenere le esigenze che trovano riscontro nei nostri programmi: a tal proposito invitiamo i cittadini interessati a contattarci e a partecipare ai nostri meetup..

Il giorno 25 maggio, inoltre, ci sarà l’occasione per esprimere la nostra opinione in merito al ruolo che l’Italia deve avere in Europa: partecipiamo numerosi!

2 thoughts on “Non siamo stati ascoltati

    • Caro Stefano la tua domanda denota una mancanza di conoscenza delle modalità operative del Movimento 5 Stelle. In queste poche righe spero di chiarirla. Noi ci riuniamo (i nostri incontri si chiamano Meeutup) e discutiamo sulle problematiche locali e nazionali poi una volta approfondita la conoscenza sugli argomenti protocolliamo ufficialmente delle richieste e le pubblichiamo. Bisogna tenere presente che lo spirito del Movimento 5 Stelle vuole che le battaglie per i diritti sui quali si crede vadano combattute in prima persona ed in prima linea, altrimenti mai nulla cambierà. Noi del Movimento possiamo farci portavoce e sostenere le esigenze che trovano riscontro nei nostri programmi ma non siamo un partito e perciò combattiamo le battaglie insieme ai cittadini che vogliono davvero impegnarsi. Anzi i cittadini che davvero si impegnano con fatti concreti sono il Movimento 5 stelle. La posizione di chi scrive sull’argomento da te proposto è: Sprechi al Castello. Cosi come però abbiamo fatto per le problematiche dell’acqua pubblica, dello scandalo della Sanità locale (siamo stati ignorati dalle autorità), dei trasporti pubblici ormai allo sfascio (siamo stati ignorati dalle autorità), delle problematiche e sui pericoli della viabilità locale (siamo stati ignorati dalle autorità), dei finanziamenti per migliorare la raccolta differenziata (siamo stati ignorati dalle autorità), delle richieste per abbassare gli stipendi dei parlamentari(siamo stati ignorati dalle autorità), della vicenda OGM, della vicenda della mancata nomina dei disoccupati come scrutatori (siamo stati ignorati dalle autorità), abbiamo prima studiato determine e delibere poi preso una posizione sacrificando il nostro tempo. Detto questo piuttosto che fare questa domanda perchè non partecipi anche tu e vieni ad illustrarci quello che pensi sull’argomento magari dandoci una mano a leggere tutte le determine (sono tantissime) pubblicate dal comune sull’argomento? A proposito tu su spettri al castello che posizione hai? Ciao e spero di vederti presto.

Leave a Comment